Leader europei cercano intesa a vertice Berlino prima di G20

domenica 22 febbraio 2009 10:27
 

SINGAPORE, 22 febbraio (Reuters) - I leader europei si incontrano oggi per trovare un'intesa su come affrontare la crisi economica globale, mentre il presidente Usa Barack Obama si appresta a svelare un ambizioso piano per ridurre della metà l'esorbitante deficit entro il 2013.

I mercati finanziari hanno toccato nuovi minimi la scorsa settimana nel timore che i governi debbano intervenire per nazionalizzare le banche in difficoltà, di fronte ad investitori che si rifugiano nell'oro e dei titoli del debito pubblico Usa.

Le potenze europee si riuniscono a Berlino, decise a dare nuova linfa agli sforzi per superare la crisi e a mostrare che sono capaci di una risposta coordinata alle sfide di portata storica.

I leader sono sotto pressione per dare attuazione alle promesse fatte al G20 di novembre a Washington, dove hanno preparato un piano d'azione per combattere il disordine finanziario e prevenire futuri crolli.

Da allora, la recessione in Europa e negli Usa non ha fatto che aumentare, costringendo i governi a varare massicci pacchetti di stimoli che hanno rinfocolato i timori di protezionismo.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ospiterà i capi di governo delle principali economie europee per un incontro che sarà focalizzato sulle riforme finanziarie a lungo termine.

Il vertice di Berlino punta a costruire un consenso europeo prima del G20 di Londra previsto per il 2 aprile.

Negli Usa, intanto, il presidente Barack Obama vuole ridurre il deficit statale della metà entro il 2013, dopo il recente grande aumento di spesa pubblica per fronteggiare la crisi.

Obama presenterà questo piano domani alla Casa Bianca durante un vertice sulla responsabilità fiscale e poi in settimana quando la sua amministrazione varerà un documento di programmazione economica sul bilancio dell'anno fiscale 2010.