February 21, 2009 / 3:08 PM / 8 years ago

PUNTO 1 -A Bce responsabilità supervisione banche zona euro-Bini

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge dettagli)

ROMA, 21 febbraio (Reuters) - La Banca centrale europea dovrebbe avere responsabilità nella supervisione degli istituti di credito della zona euro per valutare i rischi di sistema, ma a tal scopo serve il sostegno di tutti gli stati dell'Unione europea.

Lo ha detto oggi Lorenzo Bini Smaghi, membro italiano del consiglio della Bce, in una conferenza stampa.

Sull'argomento dei bond europei, Bini Smaghi non si è sbilanciato, dicendo che non sono ancora chiari i dettagli su come potrebbero funzionare.

"Nessuno ha definito come saranno questi bond, come dovranno essere fatti, chi pagherà, chi garantirà", ha spiegato. "Saranno emessi dalla Commissione o congiuntamente dagli stati membri? Fino a quando non ci sarà un'idea chiara, è difficile esprimere un giudizio".

Inoltre, secondo il consigliere italiano, il problema del mercato interbancario ora non è la liquidità o la politica monetaria in vigore, bensì la fiducia reciproca delle banche nelle rispettive finanze.

"Non è un problema di liquidità, è un problema di fiducia tra i protagonisti del sistema che non riguarda la politica monetaria ma la posizione finanziaria dei partecipanti", ha sottolineato Bini Smaghi.

La crisi finanziaria è stata in parte provocata da un'inadeguata valutazione del rischio sistemico nel sistema bancario, secondo quanto riferito da Bini Smaghi, che ha aggiunto c'è una visione comune secondo la quale il monitoraggio di un tale rischio non possa essere effettuato a livello nazionale.

Nella zona euro "ciò può essere fatto soltanto dalla Bce".

Il membro del consiglio della Bce ha detto inoltre di aspettarsi che la Commissione Larosiere, che presenterà una relazione sul futuro profilo dei controlli sulle banche alla fine di febbraio, solleciti che venga dato alla Bce il compito di una supervisione bancaria macro-prudienziale nella zona euro.

Bini Smaghi ha detto anche che ci sono "segnali di miglioramento" sul mercato del prestito interbancario, ma che c'è ancora una mancanza di fiducia tra le banche.

Sui prestiti della Bce, ha detto: "Abbiamo adottato misure per facilitare l'accesso alla liquidità da parte delle banche, offrendo fondi illimitati con l'unico limite di avere una garanzia accettabile. Continueremo così per i prossimi tre mesi. C'è stato un effetto sul sistema".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below