Crisi, Pd: sospendere pagamento rate mutuo a chi perde il posto

mercoledì 11 febbraio 2009 16:47
 

ROMA, 11 febbraio (Reuters) - Il Partito democratico, che lancia una mobilitazione nel fine settimana per chiedere al governo di adottare misure urgenti contro la recessione, ha anticipato oggi alcune delle sue proposte anti-crisi, tra cui quella di sospendere il pagamento delle rate del mutuo per la prima casa per chi perde il lavoro.

"La crisi c'è. E il governo?", è lo slogan all'insegna del quale il Pd terrà tre giorni di mobilitazione nazionale, dal 14 al 16 febbraio.

Sabato prossimo il partito di Walter Veltroni, che oggi ha riunito il "governo ombra" a Roma, presenterà il suo "pacchetto" di misure alle parti sociali, ma intanto ha anticipato "sei proposte per uscire dalla crisi".

Il maggior partito di opposizione chiede prima di tutto di rafforzare gli ammortizzatori sociali con il "sostegno al reddito, in caso di sospensione temporanea e disoccupazione, di tutti i lavoratori, compresi i precari e gli atipici ora sprovvisti di copertura assicurativa" e con la sospensione del pagamento del mutuo per la casa di residenza per aiutare chi perde il lavoro.

Il Pd torna a chiedere anche la riduzione delle tasse per lavoratori e pensionati, dell'ordine di circa 100 euro al mese per i redditi fino a 30mila euro. Ma tra le proposte c'è anche quella di una "dote fiscale per i figli" corrispondente a 2.500 euro l'anno per ogni figlio.

Per aiutare le imprese, il partito di centrosinistra chiede il pagamento anticipato dei debiti della Pubblica amministrazione alle imprese che contano fino a 250 dipendenti, "attraverso un fondo da 3 miliardi di euro". Ma si chiede anche l'anticipo dei "pagamenti dovuti dalle Pubbliche amministrazioni alle micro, piccole e medie imprese" utilizzando la Cassa Depositi e Prestiti, e il finanziamento dei Confidi per altri 500 milioni di euro.

Il Pd propone anche di utilizzare un miliardo di euro - "con l'allentamento del patto di stabilità interno" per promuovere "infrastrutture ecocompatibili... energie pulite ed efficienza energetica" - e di ripristinare integralmente le agevolazioni fiscali per gli investimenti in ricerca e per le ristrutturazioni edilizie.