Obama:da piano stimolo economia fino a 4 milioni posti di lavoro

sabato 10 gennaio 2009 12:38
 

WASHINGTON, 10 gennaio (Reuters) - Il presidente eletto Barack Obama ha detto oggi che da un'analisi delle sue proposte di stimolo per l'economia emerge che si potranno salvare o creare dai tre ai quattro milioni di posti di lavoro negli Usa entro il 2010, il 90% dei quali nel settore privato.

Le prospettive del piano da circa 800 miliardi di dollari per sollevare il paese dalla recessione sono state citate da Obama oggi nel suo messaggio radiofonico, che compare anche su Internet.

In precedenza il presidente eletto aveva detto che il suo Piano americano per la ripresa e il reinvestimento avrebbe creato o salvato tre milioni di posti, ma dall'analisi dei suoi consiglieri emergerebbe che tale numero possa arrivare a quattro milioni.

"I posti di lavoro che creiamo saranno nelle imprese private piccole e grandi, distribuiti in un largo spettro di industrie", ha detto Obama. "E saranno lavori non di breve periodo, ma in grado di rendere alla nostra economia il ruolo di guida mondiale nel lungo termine".

Il messaggio di Obama giunge il giorno dopo la diffusione dei dati ufficiali secondo cui i datori di lavoro Usa hanno tagliano oltre mezzo milione di posti in dicembre, portando il tasso di disoccupazione al 7,2% e a 2,6 milioni il numero dei posti di lavoro perduti lo scorso anno: il dato più alto dal 1945.

Obama ha detto che il suo piano creerà circa 500.000 posti grazie agli investimenti nell'energia pulita, impegnandosi a produrre il doppio di energia da fonti alternative nei prossimi tre anni e migliorando l'efficienza energetica.