Foto dei pazienti migliorano le prestazioni dei radiologi

martedì 2 dicembre 2008 12:57
 

CHICAGO, 2 dicembre (Reuters) - Una tecnologia del passato come la fotografia può aiutare a migliorare le prestazioni dei radiologi nel leggere i risultati di scanner high-tech.

E' quanto hanno affermato oggi dei ricercatori israeliani.

I radiologi hanno spesso pochi contatti diretti con i pazienti e mostrare loro delle foto della persona sottoposta a esame può aiutarli a migliorare le loro prestazioni, hanno detto i ricercatori nel corso di un meeting della Radiological Society of North America a Chicago.

"Le fotografie del volto hanno un impatto sulla qualità, ricordano (ai medici) che non sono solo un caso (clinico)", ha spiegato il dottor Yehonatan Turner del Shaare Zedek Medical Center di Gerusalemme, che ha condotto lo studio, nel corso di un'intervista telefonica.

Turner ha rilevato che i medici ai quali era stata mostrata una foto del paziente si sono dimostrati più scrupolosi e decisi nell'aprire file elettronici e nel cercare eventuali elementi sospetti (nei risultati di un test).

Per effettuare lo studio, Turner e colleghi hanno valutato la qualità dei rapporti su 318 pazienti che si erano sottoposti a Tac, raggi X e altri tipi di esami.

Ogni paziente ha acconsentito a essere fotografato prima dell'esame e queste immagini sono state aggiunte ai file, e appaiono automaticamente quando si apre il file.

I test sono stati esaminati da 15 radiologi.

Tre mesi dopo, 81 di questi esami con inattese anomalie colte dai radiologi, nei file corredati da foto, sono stati mostrati nuovamente agli stessi medici ma senza foto. E nell'80% dei casi stavolta le anomalie sono sfuggite ai medici.

In alcuni casi, le foto facevano capire come la malattia segnasse i pazienti. E in un questionario, tutti i radiologi hanno affermato che vedere le loro foto li aveva fatti sentire più vicini ai pazienti.