Obama annuncia piano stimolo economia: 2,5 milioni nuovi posti

sabato 22 novembre 2008 12:57
 

CHICAGO, 22 novembre (Reuters) - Il presidente eletto degli Stati Uniti Barack Obama ha detto oggi che sta preparando un aggressivo piano biennale di stimolo all'economia, ammonendo che c'è bisogno di una azione rapida per evitare una profonda recessione e una spirale di caduta dei prezzi.

"Se non agiamo velocemente e con coraggio, la maggior parte degli esperti ritiene che perderemo milioni di posti di lavoro il prossimo anno", ha detto Obama nel discorso settimanale via radio e tv.

"Ora rischiamo di cadere in una spirale di deflazione che potrebbe fare ulteriormente aumentare il nostro grande debito".

All'indomani del rialzo in borsa che ha fatto seguito all'indiscrezione sulla nomina di Timothy Geithner a segretario del Tesoro, Obama ha fornito una stima cupa dell'economia nelle sue dichiarazioni più dettagliate sul tema dalla sua elezione il 4 novembre scorso.

A ottobre Obama aveva chiesto misure di stimolo all'economia per 175 miliardi di dollari, ma le sue dichiarazioni di oggi indicano che è preparato a spingere per un pacchetto più imponente, nonostante non abbia fatto espresso riferimento a cifre.

Il presidente eletto ha detto che il piano si pone l'obiettivo di creare 2,5 milioni di nuovi posti di lavoro entro il gennaio 2011 e che sarà "sufficiente a venire incontro alle side che ci troviamo ad affrontare".

Il numero di americani nel registro dei disoccupati è salito al massimo da 16 anni, a più di 540.000, secondo quel che ha comunicato il Dipartimento del Lavoro giovedì scorso.

I dati del governo hanno dipinto anche un quadro fosco del mercato immobiliare.

"Le notizie di questa settimana hanno solo rafforzato il fatto che siamo di fronte a una crisi economica di proporzioni storiche", ha detto Obama.