Dopo nuovo crollo borse, investitori guardano a banche centrali

domenica 26 ottobre 2008 12:13
 

* Azioni più coordinate delle banche centrali sulle carte

* Atteso forte taglio dei tassi dalla Federal Reserve

* Prevista contrazione in dati economia Usa nel terzo trimestre

* Occhi puntati investitori su guadagni aziende, indizi su ricaduta crisi

di Jan Dahinten

SINGAPORE, 26 ottobre (Reuters) - Gli investitori, innervositi da una corsa alla vendita dei titoli azionari e dal crollo delle quotazioni di alcune monete guardano alla settimana entrante in attesa di un nuovo round di azioni coordinate delle banche centrali per calmare i mercati, ma anche dei dati sui guadagni delle aziende e di alcuni importanti rilevatori economici.

E' convinzione diffusa che la Federal Reserve Usa tagli i tassi con forza in settimana per fare fronte alla crisi crescente che ha colpito l'America e le economie sviluppate dell'Europa, così come i mercati emergenti in Asia e America Latina.

L'anteprima dei dati sulla crescita economica Usa nel terzo trimestre, attesa per domani, mostrerà secondo le previsioni una contrazione dello 0,5% del Pil, dopo una crescita del 2,8% nel precedente trimestre. "Sempre di più, i segnali indicano una recessione globale profonda e sincronizzata", dice l'economista di JPMorgan Bruce Kasman.

"E' ancora troppo presto per misurare accuratamente la portata della flessione, dato che la previsione dipende da quanto le azioni politiche conterranno la crisi finanziaria".   Continua...