Tagli posti e crisi auto pesano su timori recessione globale

giovedì 23 ottobre 2008 22:03
 

* Goldman Sachs, Chrysler, GM, Xerox taglieranno posti di lavoro

* Wall Street cala dopo primo rialzo

* Greenspan "scioccato" da crisi sistema creditizio

* Deludono esportazioni Giappone, si intensificano timori recessione

di Claudia Parsons

NEW YORK, 23 ottobre (Reuters) - Le previsioni deprimenti dei costruttori di automobili e una serie di tagli di posti di lavoro da parte delle maggiori aziende Usa, tra cui Chrysler e Xerox hanno reso più forti oggi i timori di un'estesa recessione globale e hanno tenuto i mercati sui carboni ardenti.

I mercati asiatici hanno chiuso in consistente ribasso, colpiti dai dati sulle esportazioni giapponesi peggiori del previsto, mentre i mercati emergenti sono stati di nuovo colpiti.

Per Wall Street è stata una giornata variabile, coi i cacciatori di occasioni a buon prezzo che si sono lanciati sui mercati per essere poi surclassati dai pessimisti, preoccupati dalla recessione.

La principale autorità Usa del settore bancario ha detto che il governo deve fare di più per garantire i prestiti ipotecari al fine di convincere gli istituti di credito a modificare le loro condizioni e contribuire a evitare che ai titolari dei mutui venga tolta la casa.   Continua...