Crisi, premier Gb vuole subito fondo Bei per la piccola impresa

sabato 4 ottobre 2008 14:19
 

LONDRA, 4 ottobre (Reuters) - La Gran Bretagna vuole che l'Europa agisca ora per aiutare le piccole imprese a fronteggiare la crisi del credito, attraverso un fondo di 15,4 miliardi di euro della Banca europea per gli investimenti.

Lo ha detto oggi il primo ministro britannico Gordon Brown.

"Proporrò un fondo da 12 miliardi di sterline per la piccola impresa in modo che le piccole imprese nel nostro Paese e nel resto dell'Europa possano ottenere immediatamente denaro", ha detto Brown a Sky television, in vista del vertice di Parigi sulla crisi.

La Banca europea per gli investimenti ha già annunciato una cifra analoga in due anni - 15 miliardi di euro - per aiutare le piccole imprese, ma la Gran Bretagna vuole che i fondi siano disponibili immediatamente.

"E' importante che i governi agiscano ora per aiutare le piccole e medie imprese a fronteggiare la necessità di credito ed è per questo che chiediamo alla Bei di portare avanti questi (prestiti da) 15 miliardi di euro ora", ha detto a Reuters un portavoce di Brown.