Usa, trovato accordo su piano salvataggio, firma attesa oggi

domenica 28 settembre 2008 10:48
 

* Piano consentirà al governo di rilevare asset "malati" fino a 700 miliardi di dollari in tranche

* L'accordo sarà finalizzato oggi, incerta la data del voto

* Casa Bianca soddisfatta dei passi compiuti

WASHINGTON, 28 settembre (Reuters) - I leader repubblicani e democratici del Congresso sigleranno oggi l'accordo trovato nella notte per la creazione da parte del governo di un fondo da 700 miliardi di dollari per rilevare gli asset "malati" delle banche e arginare la crisi del credito.

I leader del Congresso sono rimasti riuniti fino alle prime ore di oggi per mettere a punto il piano di salvataggio, nella speranza di fermare la peggiore crisi finanziaria dalla Grande Depressione.

I negoziati hanno messo in subbuglio i mercati finanziari e condizionato il corso della campagna presidenziale a meno di sei settimane dal voto.

"Abbiamo fatto grandi progressi", ha detto la presidente della Camera Nancy Pelosi ai giornalisti, dopo la maratona notturna svoltasi a porte chiuse. "Dobbiamo metterlo sulla carta così da approvarlo formalmente".

Il segretario del Tesoro Henry Paulson ha fatto forti pressioni per il progetto, il più grande piano di salvataggio finanziario nella storia Usa, sottolineando la necessità di evitare il blocco dei mercati sotto il peso dei debiti legati ai mutui.

Il Congresso ha lottato contro il tempo per trovare un'intesa prima dell'apertura dei mercati asiatici domani ed evitare il ripetersi di un'altra settimana volatile sulle piazze finanziarie.   Continua...