Btp, forte interesse per nuovo 2019 su Mts e Mot,spread a 107 pb

giovedì 30 aprile 2009 18:06
 

 MILANO, 30 aprile (Reuters) - In una seduta complessivamente
abbastanza scarna di scambi, l'attenzione si è concetrata
soprattutto sul nuovo Btp decennale che ha dominato oggi non
solo il mercato Mts, ma anche il Mot, dicono i dealer.
 Oggi il Tesoro ha collocato tramite la riapertura per gli
specialisti altri 1,374 miliardi del nuovo decennale, portando
l'emissione totale del settembre 2019 a quasi sette miliardi. 
 "E' andato a ruba, non solo perchè i Btp in generale, come
altri periferici, in questo momento hanno molto appeal per gli
investitori, ma in particolare perchè il rendimento di questo
titolo continua a offrire 11-14 punti base sopra quello
dell'attuale benchmark marzo 2019" dice uno specialist. 
 Per altro l'interesse per questo nuovo titolo non ha nemmeno
portato vendite sul vecchio che viene usato nel confronto con il
rendimento del bund decennale benchmark gennaio 2019: lo spread
tra i due infatti oggi si è addirittura ristretto toccando i 107
punti base, nuovo minimo dal 24 novembre scorso.
 "Ci sono investitori nuovi, non è un rigiro di Btp" dice un
altro dealer.  
 L'intonazione positiva emersa dai commenti della Federal
Reserve ieri sera ha portato al rialzo le borse con gli
investitori che si sono allontanati dal rifugio
dell'obbligazioario per portarsi su asset un po' più rischiosi,
ma anche più redditizi, quali le borse e i titoli di stato dei
periferici come l'Italia.
 I dealer si aspettano che lo spread si riduca ulterimente,
raggiungendo rapidamente almeno il livello di 100 pb, ma anche
sotto.
 Tanto più che il bund è sotto pressione dopo che la Germania
potrebbe incrementare il suo funding per quest'anno di 12-14
miliardi, da 37 mld di nuovo debito a circa 50 mld, per
compensare il deficit di bilancio, secondo una fonte Reuters.
 La prossima settimana sarà già un test, con in offerta la
riapertura del Bobl a 5 anni. Ma saranno offerti all'asta anche
titoli austriaci, francesi, inglesi, spagnoli, oltre a circa 70
mld di dollari di titoli Usa. "Sarà una settimana impegnativa,
che metterà sotto pressione l'obbligazionario" dice un dealer
che vede però una buona tenuta del Btp.
  Il settembre 2019 chiude stasera a 99,05 riducendo il calo
da ieri sera a 2 centesimi, per un rendimento a 4,425%, ma in
rialzo dal collocamento ieri all'asta a 98,80 netto.
 
========================== ORE 17,30 ===========================
                                  PREZZI  VAR.   RENDIMENTO
 FUTURES BUND GIUGNO FGBLc1       122,56  (-0,52)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,08  (+0,07)     1,815%
 BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   102,10  (-0,20)     4,280%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    99,36  (-0,14)     5,104% 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                           CHIUSURA IERI
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      3                  13 
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     43                  52 
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    109 *               114 
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    120                 125 
 BTP 2/10 ANNI                      246,5               240,0 
 BTP 10/30 ANNI                      82,4                84,0 
 ============================================================= 
  * Minimo in mattinata a 107 pb