Trevisan, verso la firma degli accordi di moratoria con banche

giovedì 30 aprile 2009 10:11
 

MILANO, 30 aprile (Reuters) - Trevisan Cometal TREV.MI ha raggiunto un'intesa con le banche sulla moratoria del debito che ha portato alla condivisione definitiva di un testo di accordo.

In particolare, dice una nota della società, sei banche su nove, rappresentanti circa l'85% dell'indebitamento " hanno confermato la propria disponibilità di principio a valutare la sottoscrizione dell'accordo di moratoria nei termini convenuti, ribadendo in tal modo la volontà di fornire sostegno all'azienda".

A oggi solamente tre banche - Unicredit Corporate Banking Unicredit Mediocredito Centrale (CRDI.MI: Quotazione) e Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) - hanno confermato la stipula dell'accordo di 'stand still' ma a condizione che vi partecipino tutte le altre.

Altri tre istituti - Mps (BMPS.MI: Quotazione), Bnl e Pop Vicenza - hanno invece comunicato che sottoscriveranno l'intesa "in brevissimo tempo".

Le restanti tre banche creditrici hanno deciso di non sottoscrivere l'accordo ma di optare per una diversa forma tecnica che consiste nella sottoscrizione di un 'pactum de non petendo'.

Quest'ultimo prevede che fino al 30 giugno le banche non richiederanno il rimborso dei crediti e che, fino alla stessa data, non intraprenderanno alcuna azione legale e giudiziaria per il pagamento o recupero dei crediti.

Ad oggi sola Pop Milano (PMII.MI: Quotazione) ha sottoscritto questa intesa, specifica la nota.

Dopo l'annuncio sull'accordo, il titolo Trevisan Cometal ha accelerato a Piazza Affari, segnando attorno alle 10,00 un rialzo di poco oltre il 6%.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA30e7f]