Btp ancora sotto tono, nuovo calo tassi aste Btp 3/10 anni, Cct

martedì 30 dicembre 2008 13:27
 

 MILANO, 30 dicembre (Reuters) - Ultima sessione dell'anno
leggermente sotto tono per il secondario italiano, che si muove
contrastato tra volumi sottili ed evidente carenza di liquidità.
 Il mercato senza spessore non fatica comunque ad assorbire
il collocamento a medio-lungo termine per poco meno dei massimi
6 miliardi di euro in cui il ministero dell'Economia ha
assegnato nuove tranche di Btp a tre e dieci anni insieme a Cct.
Tutti e tre gli strumenti hanno fatto registrare un nuovo
declino dei rendimenti lordi di assegnazione particolarmente
sensibile nel caso del tre anni, il cui rendimento si porta al
minimo da giugno 2006.
 Nel dettaglio, la nona tranche del Buono primo settembre
2011 è stata aggiudicata per 1,95 miliardi, rispetto a una
forchetta tra 1,5 e 2 miliardi, al tasso di 3,44% da 3,59% di
fine novembre, mentre la quinta riapertura del decennale primo
marzo 2019 è stata interamente collocata per 3 miliardi al tasso
lordo di 4,43%, minimo da marzo scorso.
 Quanto alla settima tranche del Cct primo settembre 2015,
l'importo assegnato è di 918 milioni rispetto a un range di
500-1.000 e il rendimento di 3,49%, record negativo da settembre
2006.
 "Un buon risultato soprattutto per il Tesoro, anche se i
livelli di prezzo e rendimento sono molto allineati al
secondario e il fenomeno di 'overbidding' decisamente contenuto"
osserva un operatore.
 "Offrire 6 miliardi di nuovi titoli in una fase di mercato
tanto sottile comporta naturalmente anche dei costi, come si
continua a riflettere nello spread contro Germania" aggiunge.
 Il differenziale di rendimento del decennale italiano agosto
2018 rispetto alla controparte Bund gennaio 2019 orbita intorno
a metà seduta in area 143 punti base su valori ancora vicini al
record dal lancio della valuta unica.
 Particolarmente colpito dalle vendite nel corso della
sessione di ieri e prossimo benchmark sulla curva italiana, il
titolo marzo 2019 dell'asta di stamane viaggia con un margine di
circa 10 centesimi rispetto al rendimento dell'agosto 2018.
 "Il titolo marzo 2019 ha molto sofferto ieri e recuperato
soltanto questa mattina almeno parzialmente... potremmo presto
trovarci con uno spread di oltre un punto e mezzo rispetto alla
Germania" avverte l'addetto ai lavori.
 
 ==================== QUOTAZIONI 13,20 =====================
                                   PREZZI   VAR.   RENDIMENTO
 FUTURES BUND MARZO FGBLc1       124,98  (-0,37)
 BTP 2 ANNI (FEB 11) IT2YT=RR*   101,44  (-0,08)     3,050%
 BTP 10 ANNI (AGO 18) IT10YT=RR* 101,35  (+0,11)     4,372%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=RR   99,23  (-0,51)     5,113%
 ======================== SPREAD (PB) =======================
                                         CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     83                  80
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3    126                 126
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    143                 145
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    158                 156
 BTP 2/10 ANNI *                  132,2                130,3
 BTP 10/30 ANNI *                  74,1                 76,4
 ===========================================================
 * prezzi e rendimenti su schermi Reuters