Recessione mondiale, soluzioni domestiche inutili - Grilli

martedì 30 giugno 2009 12:31
 

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Per risolvere la crisi economica mondiale non servono soluzioni domestiche, bisogna traghettare le imprese finché non ci sarà un ripresa del commercio mondiale, lo ha detto Vittorio Grilli, direttore generale del Tesoro, intervenendo al convegno organizzato dalla fondazione Italianieuropei, presieduta da Massimo D'Alema.

"E' vero che il Pil sembra decrescere in maniera più evidente in Italia, Usa, Germania e Giappone, dove il peso del settore industriale è maggiore perché si è interrotto il commercio mondiale, quindi le soluzioni domestiche sono pressoché inutili" ha sottolineato Grilli.

Secondo il direttore generale del Tesoro occorre "giocare sulla sopravvivenza del sistema delle imprese finché il grande flusso del commercio mondiale non si sarà rimesso in moto. Bisogna quindi traghettare il sistema delle imprese finché il commercio mondiale non si sarà ripreso", ha aggiunto.

"Non so se gli strumenti messi a punto dal governo saranno sufficienti, dipende da quanto durerà la crisi" ha concluso Grilli.