Auto Usa, per GM, Ford e Chrysler rischi fallimento elevati -S&P

lunedì 30 marzo 2009 17:08
 

NEW YORK, 30 marzo (Reuters) - I rischi di fallimento per i tre produttori di auto Usa restano elevati, dopo che il governo ha obbligato General Motors Corp (GM.N: Quotazione) a licenziare l'AD Wagoner come parte del nuovo piano di salvataggio, dice l'analista auto di Standard & Poor's.

"Considerata la situazione in cui si trova il settore, queste decisioni, senza precedenti, sono coerenti con i tempi senza precedenti in cui siamo", ha detto l'analista di S&P Robert Schulz. "Penso che il rischio di bancarotta sia elevato e resti elevato per Ford (F.N: Quotazione), GM e Chrysler".

Il credit default swaps (cds) a 5 anni di GM è salito a un pagamento anticipato del 79,5% della somma assicurata, più 500 punti base all'anno, dal 77% di venerdì, secondo Phoenix Partners Group. Questo significa che il costo di assicurare 10 milioni di dollari di debito, è di 7,9 milioni, più 500.000 dollari all'anno. I cda di GMAC sono saliti al 31 dal 27,5%.

Le obbligazioni con scadenza 2033, rendimento 8,375%, sono calate di 4 centesimi su dollaro a 15 centesimi, secondo KDP Investment Advisors.