Giustizia, norme salva Berlusconi sono fantasmagorie - Bonaiuti

venerdì 30 ottobre 2009 10:15
 

ROMA, 30 ottobre (Reuters) - Sono solo "chiacchiere e fantasmagorie" le ipotesi di nuove norme che possano modificare il sistema giudiziario intervenendo sui processi in corso del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti, intervenendo a Il caffè di Sky.

"Illazioni, supposizioni, indiscrezioni, chiacchiere, fantasie, fatasmagorie", ha risposto Bonaiuti alla domanda sulle voci di nuove norme.

"Sono i soliti chiacchiericci che accompagnano queste vicende. Una sola cosa mi permetteri di dire sulla riforma della giustiza: è una riforma che tutto il paese chiede [...] Purtroppo alcuni dei magistrati non appena si parla di riforma partono con il piede di guerra", ha detto.

Bonaiuti ha detto di non aspettarsi alcun passo avanti sulla giustizia o su altre riforme con l'elezione del nuovo segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani.

"Da come ha cominciato direi che ha cominciato con lo stesso piede con cui avevano cominciato Veltroni e Franceschini, quindi negativo", ha risposto Bonaiuti, aggiungendo di auspicare che la sinistra ritrovi "ancora più sinceramente la sua anima riformista e anche garantista".