Monetario,lieve domanda a p/t 364 gg vista segno stabilizzazione

mercoledì 30 settembre 2009 13:37
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Contenutissima partecipazione oggi all'attesissimo secondo finanziamento della Bce a un anno al tasso dell'1%, che ha visto richieste, tutte soddisfatte, per soli 75,24 miliardi di euro.

Un sondaggio condotto da Reuters fra 26 tesorerie a metà mese prevedeva un collocamento di 125 miliardi di euro.

In occasione della prima operazione a un anno di fine giugno erano stati chiesti e collocati 442 miliardi di euro chiesti da 1.121 istituti.

L'altra operazione di oggi, quella a 77 giorni ha visto richieste, e assegnazioni, per soli 2,769 mld.

"Ciò è un segno tangibile del fatto che stiamo andando verso una normalizzazione dei mercati finanziari il che dovrebbe aggiungere spunto alla ripresa della propensione al rischio, sostenendo i mercati borsistici e l'euro" ha detto Marco Annunziata, capo economista di Unicredit Group in una nota a commento dell'operazione di oggi.

BANCHE ITALIANE HANNO PARTECIPATO PER MENO DEL 10%

Quanto alle sole banche italiane, la partecipazione all'operazione di finanziamento a un anno è stata ben inferiore al 10%, ha detto stamane a Reuters una fonte bancaria [NLU133222]. A luglio il governatore Mario Draghi aveva detto che la partecipazione delle banche italiane all'operazione con durata annuale di fine giugno era "stata pari a meno del 3% del totale".

"La partecipazione generale contenuta la vedrei come uno dei timidi segnali di miglioramento delle condizioni generali del mercato" commenta la fonte bancaria.   Continua...