Btp, aste chieste vicino a massima offerta, spread cala a 81 pb

giovedì 30 luglio 2009 13:10
 

 MILANO, 30 luglio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
italiano ha concentrato l'attività stamane sulle aste a medio
lungo, che hanno raccolto una domanda nella parte alta della
forchetta dell'offerta, a prezzi leggermente in rialzo rispetto
a quelli espressi dal mercato.
 Per altro i titoli italiani, anche con le aste in corso,
hanno retto perfettamente il confronto con i tedeschi e lo
spread è addirittura calato rispetto a ieri, fino a 81 pb.
 Per il resto, il mercato secondario vivacchia senza spunti e
con pochi scambi in clima estivo, leggermente in calo sulla scia
di borse toniche, ma con la maggiore pressione sui Bund. 
 Il Tesoro italiano ha collocato oggi sulle tre scadenze in
asta, Cct e Btp a 3 e 10 anni, complessivamente 10,220 mld
contro un'offerta tra 7,75 e 10,25 mld. 
 I Cct e i Btp a 10 anni sono stati collocati per l'importo
massimo offerto, 3,5 mld ciascuno, rispetto a un'offerta minima
di rispettivi 2,75 e 2,50 mld.
 Il Btp a tre anni è stato collocato per 3,22 mld in un range
di offerta tra 2,75 mld e 3,25 mld. Per i deattagli delle aste
fare doppio click su [TAR001598].
 I dealer dicono che "in generale le aste, nonostante la
fortissima offerta in questo periodo in generale sui mercati
internazionali e anche sul mercato italiano, hanno visto una
buona richiesta da parte degli investitori a prezzi che sono
andati salendo a partire già dalla mattina" dice uno strategist.
 I dealer dicono infatti che già stamane sul mercato
secondario le quotazioni dei titoli in asta sono leggermente
salite, mentre solitamente si assiste a vendite precedenti
l'asta: "Segno che la carta italiana è vista molto bene in
questo momento, anche per i buoni rendimenti offerti". 
 I prezzi d'asta sono stati di qualche punto base sopra
quello di mercato, soprattutto sul tre anni, dicono i dealer. 
 Stupisce in positivo anche lo spread tra rendimento del Btp
settembre 2029 (quello in asta) e il Bund luglio 2019 che,
invece di allargarsi come accade in concomità delle aste, è
calato fino a 81 pb, un minimo da metà maggio scorso, da 84 pb
ieri. 
 "Il clima di maggiore distensione alimenta l'appetito per
asset relativamente più rischiosi, come i titoli dei paesi
periferici o le borse" dice un dealer.
 Sempre sul primario, attenzione anche per le aste Usa.
Stasera c'è la terza e ultima delle tre aste della settimana,
sulla scadenza a 7 anni, per un ammontare complessivo record di
115 mld. 
 L'attenzione principale è però per il Pil Usa di domani per
valutare la capacità di ripresa dell'economia d'oltre oceano.
 ============================= 12,40 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      120,65  (-0,18)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,33  (-0,02)      1,411%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   100,14  (-0,12)      4,276%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    97,91  (-0,01)      5,203%
 ======================== SPREAD (PB) =========================
                                        CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     28                   25
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      6                    9
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     84                   84
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    104                  107
 BTP 2/10 ANNI                      286,5                286,6
 BTP 10/30 ANNI                      92,7                 94,1
 ==============================================================