Federalismo, dentro governo c'è qualche tensione - Maroni

martedì 30 settembre 2008 10:21
 

ROMA, 30 settembre (Reuters) - Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ammette che all'interno dell'esecutivo ci siano tensioni su come procedere nell'attuazione del federalismo fiscale.

"E' vero. E' una riforma importante, profonda e come tutte le riforme vere comporta modifiche di equilibri e di sistemi che sono stati finora applicati, lo status quo che produce vantaggi e svantaggi. Quindi è normale che ci siano queste diversità di opinione", ha detto Maroni a Panorama del giorno su Canale 5.

Il ddl sul Federalismo fiscale era stato annunciato come collegato alla Finanziaria 2009 e come tale avrebbe dovuto essere varato definitivamente dal Consiglio dei ministri entro la fine settembre, ossia entro oggi.

"Io penso che la maggioranza e il governo siano così compatti che alla fine troveranno, come dice sempre Bossi, la quadra. Questa è la differenza fondamentale tra il nostro governo e quello che ci ha preceduto. Noi annunciamo decisioni, le prendiamo, le portiamo fino in fondo. Questo è un governo che fa quello che deve fare un governo cioè governare", ha detto ancora Maronio.