Btp risalgono da minimi su virata borse,spread stringe dopo asta

giovedì 30 ottobre 2008 17:40
 

 MILANO, 30 ottobre (Reuters) - I Btp recuperano terreno
distanziando i minimi giornalieri in chiusura grazie
all'inversione di rotta delle borse, che hanno ridotto i
guadagni di seduta cedendo ai realizzi e ai timori di recessione.
 Superato in mattinata l'ostacolo del collocamento a
medio-lungo del Tesoro - assorbito discretamente -, i Btp
avevano in realtà già cominciato a recuperare terreno nei
confronti della Germania dopo l'asta.
 In serata la forbice di tasso tra il Btp agosto 2018 e il
Bund luglio 2018 è a 119 punti base, dopo aver raggiunto un
nuovo record dall'introduzione dell'euro a 128 punti base in
mattinata.
 "C'è stato un recupero molto forte dell'Italia dopo l'asta",
commenta un trader.
 In ogni caso lo spread risulta più largo di 9 centesimi
rispetto ai livelli di mercoledì sera (110 pb) a riflesso della
prosecuzione del generale trend di fuga dal rischio e delle
aspettative di un incremento alle emissioni di debito nei mesi a
venire.
 Sceso fino a 116,21 in seduta il future Bund a dicembre
FGBLZ8 ha recuperato la soglia di 117 riportandosi nel tardo
pomeriggio nella parte alta di un range giornaliero di una
figura circa.
 La forte penalizzazione del comparto decennale in vista
dell'asta odierna aveva spinto il nuovo titolo a livelli di
rendimento decisamente appetibili. Del nuovo Btp con scadenza
marzo 2019 e cedola 4,5% sono stati collocati 8,5 miliardi,
limite superiore della forchetta indicata, al rendimento lordo
di 5,28%, massimo dal giugno 2002.
 "Il tre anni è stato più richiesto del dieci, ma nel
complesso l'asta non è andata male grazie proprio ai livelli di
spread che si sono raggiunti", commenta il trader.
 In linea ai livelli d'asta, il nuovo titolo scambia a sconto
di circa 22 punti base rispetto al decennale on-the-run.
 E' sceso sotto il 4% il rendimento del Btp 3 anni settembre
2011 riaperto in asta per 2,5 miliardi, anche in questo caso al
margine superiore del range indicato. A 3,95% il tasso è ai
minimi da marzo.
 "A differenza del decennale, uscito al livello di
mid-market, il tre anni è uscito leggermente sopra il mercato",
commenta Giuseppe Maraffino di UniCredit.
 Più esigua la quantità offerta sul Cct, collocato per 859
milioni, in prossimità del margine inferiore di una forchetta
compresa tra 750 e 1.000 milioni di euro. A 3,79% il tasso ha
toccato i minimi da novembre 2006.
======================= QUOTAZIONI 17,30 =======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    117,10   (+0,14)  
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   101,75   (+0,04)     3,477%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    96,40   (-0,89)     5,031%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    84,45   (+0,10)     5,101%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      0               -10
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     94               102
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    119               110
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     83                81
BTP 2/10 ANNI                      155,4              140,7
BTP 10/30 ANNI                       7,0               19,8
================================================================= ((Redazione Milano; email: valentina.za@thomsonreuters.com; +39
02 6612 9526; Reuters Messaging:
valentina.za.reuters.com@reuters.net))