UniCredit incontra imprenditore Pizzino in sciopero della fame

mercoledì 30 settembre 2009 12:24
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha incontrato stamane Giuseppe Pizzino, l'imprenditore siciliano da giovedì in sciopero della fame sotto la sede centrale dell'istituto, e gli ha prospettato alcune ipotesi alternative.

Lo riferisce un portavoce della banca.

"Siamo rasserenati dalle condizioni di salute del signor Pizzino, col quale abbiamo avuto oggi un incontro per illustrargli di nuovo la situazione. All'incontro la banca ha anche presentato alcune ipotesi alternative", spiega il portavoce.

Pizzino è titolare del gruppo Castello, un'azienda tessile di Brolo (Messina) con 300 dipendenti e un fatturato annuo di 20 milioni circa.

L'imprenditore chiedeva un incontro con l'AD Alessandro Profumo per ottenere un prestito, che finora la banca ha negato, e realizzare un nuovo stabilimento per recuperare il gap con Cina e Far East.

La situazione patrimoniale della società al 31 dicembre scorso mostrava un patrimonio netto negativo per 4,3 milioni di euro, comprensivo della perdita d'esercizio per 5,6 milioni, un capitale circolante netto negativo per circa 3,9 milioni e una posizione finanziaria netta negativa per 1,5 milioni.