Crisi, decreto prevede manovra da 5,5 mld in 2009-2010- Tremonti

martedì 30 giugno 2009 19:37
 

ROMA, 30 giugno (Reuters) - La manovra sul bilancio pubblico operata dal decreto fiscale è di 1-1,5 miliardi di euro nel 2009 e di 3-4 miliardi nel 2010.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti illustrando l'impianto del decreto legge varato venerdì dal Consiglio dei ministri.

"La manovra in sé nel bilancio è di 1-1,5 miliardi nel 2009 e di 3 o 4 miliardi nel 2010. Tutto è coperto", ha detto Tremonti nel corso di una conferenza stampa al Tesoro.

"L'adattamento al bilancio è volutamente contenuto, una cifra oggettivamente piccola. Il decreto legge non fa deficit ma, al contrario, ci permette di fare una manutenzione alla Finanziaria triennale con qualche aggiustamento", ha aggiunto il ministro.

Tremonti ha distinto l'intervento sul bilancio pubblico dall'impatto che le misure del decreto avranno sull'economia in generale.

"I volumi in atto sono di 30-40 miliardi", ha infatti detto Tremonti, citando come esempi i 23 miliardi disponibili nel ddl di assestamento di bilancio per il pagamento dei crediti alle imprese o i 2 miliardi di risparmi che famiglie e imprese trarranno dalla stretta sulle commissioni bancarie prevista all'articolo 2 del decreto.