A2A rileva 10% di montenegrina Epcg per 101 milioni euro

mercoledì 30 settembre 2009 19:12
 

PODGORICA, 30 settembre (Reuters) - A2A (A2.MI: Quotazione) ha acquistato il 10% di Epcg dagli azionisti di minoranza per 101 milioni di euro, portando la propria partecipazione nella società energetica di Stato montenegrina al 43,7%.

Come da accordi sottoscritti ad inizio settembre, la superutility lombarda ha pagato 8,4 euro per azione, lo stesso prezzo pagato per la quota precedentemente acquisita dal governo.

"Hanno pagato 101 milioni di euro per oltre 12 milioni di azioni, pari a circa il 10,5% di Epcg", ha detto a Reuters una fonte vicina all'operazione.

"Hanno acquistato azioni dai piccoli azionisti. In questo modo hanno adesso il 43,7% della società", ha aggiunto la fonte.

Dopo la vittoria della gara per la privatizzazione della società montenegrina, A2A aveva già rilevato il 9,15% di Epcg dal governo del Montenegro per 96 milioni di euro a cui si aggiune un'altro quota del 9,15% attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato.

A2A era già in possesso di una quota del 17,4% per effetto di acquisti di pacchetti azionari affettuati ai blocchi delle borsa del Montenegro per un controvalore di oltre 123 milioni di euro.