Actelios vola su attesa rimborso da Sicilia, ma fonte smentisce

mercoledì 30 settembre 2009 17:40
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Giornata euforica a Piazza Affari per Actelios (AA4.MI: Quotazione).

Il titolo del gruppo Falck è balzato dell'12,17%, a 3,8025 euro, dopo aver segnato un massimo di 3,8175 euro. Straordinari gli scambi: sono passati di mano oltre 800.000 pezzi, contro una media di 60.000 nelle ultime trenta sedute.

Secondo la ricostruzione dei trader, il rally della società del gruppo Falck è stato determinato dalle parole, riportate da un quotidiano, dell'assessore alla Presidenza della Regione Sicilia, Gaetano Armao, riguardanti i tre termovalizzatori che Actelios avrebbe dovuto realizzare in Sicilia, progetti cancellati e oggetto di dispute legali.

Il mercato avrebbe interpretato le parole di Armao come una disponibilità del governo regionale a rimborsare Actelios, ma una fonte vicina alla situazione precisa che "l'assessore ha detto l'esatto contrario" e che la Sicilia "non è assolutamente disponibile a rimborsare" Actelios, che, insieme a Waste (che avrebbe dovuto realizzare un quarto termovalizzatore), aveva speso 220 milioni per le licenze, i progetti e i primi sbancamenti.

Nell'articolo, all'assessore Armao viene attribuita la frase "è chiaro che gli errori commessi nella gestione del bando di gara non possono ricadere sulle società appaltatrici".

Non è stato possibile avere un commento da Actelios e dall'assessore Armao.