Spread Btp/Bund, più indice tecnico che di affidabilità - AD Mts

giovedì 30 ottobre 2008 14:36
 

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Il differenziale di rendimento fra il Btp e il Bund tedesco a dieci anni non basta, da solo, a rendere conto dell'affidabilità di un paese perchè va oltre i fondamentali.

Ne è convinto l'AD di Mts Ciro Pietroluongo dopo che lo spread ha toccato oggi un nuovo record di 128 punti base. Sino alla scorsa settimana il massimo del differenziale dall'introduzione dell'euero non aveva mai superato quota 90.

"Lo spread Btp/Bund sta diventando un indicatore di tipo tecnico... vuol dire che c'è più pressione sui Btp per vari motivi ma non è un segnale di un malessere generale", ha detto il numero uno della piattaforma di trading di titoli di stato durante un incontro.

Oggi il differenziale "va oltre i fondamentali", ha chiarito.

"Mantiene un valore importante ma va valutato insieme ad altri indicatori", ha aggiunto, ricordando che quello dei Btp è un mercato tutto cash - e quindi più volatile - mentre quello dei Bund è trattato anche con il futures che stabilizza i corsi.

Pietroluongo, infine, ha definito "una pagliacciata" l'ipotesi di rischio fallimento dell'Italia.