30 settembre 2008 / 08:22 / tra 9 anni

FACTBOX - Usa, possibili evoluzioni piano salvataggio banche

WASHINGTON, 30 settembre (Reuters) - La Camera Usa ha respinto il pacchetto di salvataggio per il sistema bancario che avrebbe autorizzato il Tesoro a rilevare 700 miliardi di dollari di obbligazioni garantite da mutui.

Di fronte a una bocciatura che ha colto di sorpresa i mercati finanziari, i rappresentanti del Congresso si sono però impegnati a proseguire nella trattativa sul piano promosso per sbloccare l‘impasse dei mercati globali.

Potrebbero proseguire i negoziati su una revisione che rischia di mutare sostanzialmente i contenuti del pacchetto ma difficilmente si potrebbe giungere a un compromesso prima di giovedì, alla ripresa del lavori della Camera dopo la pausa per la festività del capodanno ebraico Rosh Hashanah.

Resta al momento prematuro ipotizzare i tempi della formalizzazione o del voto di un piano alternativo.

Di seguito le possibili evoluzioni del pacchetto:

- I rappresentati del Senato che appoggiano il piano potrebbero riaprire il dibattito in occasione dell‘odierna ripresa dei lavori in modo da mandare un segnale alla Camera prima dell‘incontro di giovedì.

- Il Congresso potrebbe bocciare definitivamente la proposta del segretario al Tesoro Henry Paulson e del presidente Fed Ben Bernanke a favore di un progetto di legge più accettabile da parte repubblicana, per quanto l‘ipotesi sembri poco probabile.

- Il Tesoro potrebbe aggiustare l‘attuale progetto di legge in modo da ottenere sostegno da una delle parti: dal momento che si cerca un appoggio ‘bipartisan’ questo significa puntare ai voti dei repubblicani.

- Possibile che i promotori del piano vadano alla ricerca di sostegno da parte dell‘ala moderata dei repubblicani, apparentemente disponibili al compromesso in cambio di piccoli ritocchi al testo legge.

- Gli obiettivi potrebbero essere Judy Biggert dell‘Illinois e Steven LaTourette dell‘Ohio, entrambi membri della commissione per i Servizi finanziari della Camera su cui potrebbe farsi sentire la pressione di Wall Street.

- Sempre da parte repubblicana possibile si cerchi il sostegno di Lincoln Diaz-Balart e del fratello Mario Diaz-Balart, rappresentanti della Florida meridionale duramente colpita dalla crisi del mercato immobiliare.

- I rappresentanti di California e stati sudorientali, anch‘essi messi a dura prova dal crollo del mercato residenziale, potrebbero essere più disposti ad appoggiare i piani del governo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below