PUNTO 2 - Dexia conferma piano 6,4 mld, lasciano AD e presidente

martedì 30 settembre 2008 11:44
 

(aggiunge conferma Dexia, dimissioni AD e presidente e altri dettagli)

BRUXELLES, 30 settembre (Reuters) - I governi del Belgio, della Francia, del Lussemburgo e gli azionisti investiranno 6,4 miliardi di euro in Dexia (DEXI.BR: Quotazione) DEXI.PA. Il piano, annunciato questa mattina, è stato poi confermato dalla stessa Dexia spiegando che i mezzi freschi assicureranno una forte solvibilità del gruppo.

Intanto l'AD del gruppo finanziario franco-belga, Axel Miller e il presidente Pierre Richard hanno rassegnato le dimissioni che sono state accolte dal Cda. Il board ha comunque chiesto ai due manager di continuare ad occuparsi della gestione quotidiana fino alla nomina dei loro successori.

Il titolo Dexia dopo la sospensione all'Euronext in attesa di un comunicato, ha ripreso le negoziazioni con un balzo, intorno alle 11,30 del 12% circa.

Il governo belga ha annunciato oggi che il gruppo di servizi finanziari franco-belga riceverà un'iniezione di liquidità per 3 miliardi da parte dei soli azionisti belgi e del governo, mentre la Francia investirà 1 miliardo e la Cdc francese a controllo statale 2 miliardi.

Il governo del Lussemburgo farà la sua parte con 376 miioni di euro.

Lo Stato francese e la Cassa Depositi avranno una partecipazione superiore al 25% in Dexia, una quota di minoranza in base alla legge belga, secondo quanto comunicato dall'Eliseo.

Dopo l'aumento di capitale il gruppo si aspetta di raggiungere un coefficiente patrimoniale Tier1 attorno al 14%, a fronte di attese di sopra il 10% a fine settembre, pre-aumento.   Continua...