Sisma, Cdp rinegozierà mutui enti locali Abruzzo,sospenderà rate

mercoledì 29 aprile 2009 17:38
 

ROMA, 29 aprile (Reuters) - La Cassa depositi e prestiti (Cdp) verrà in aiuto delle zone colpite dal sisma in Abruzzo offrendosi di rinegoziare i mutui accesi dagli enti locali.

Lo ha spiegato l'amministratore delegato Massimo Varazzani nella conferenza stampa di presentazione dei risultati 2008.

"Come minimo postporremo i pagamenti delle rate di quest'anno. Parliamo di circa 25 milioni di euro", ha detto Varazzani riferendosi ai mutui che gli enti locali hanno acceso con la Cassa.

"Poi abbiamo in mente altri interventi, per i quali servono modifiche legislative, che riguardano fondamentalmente la rinegoziazione dei mutui. Rinegozieremo i mutui consentendo ai comuni di avere con mutui più lunghi rate più basse", ha spiegato Varazzani.

La terza linea d'azione che la Cdp vuole mettere in campo a favore delle zone terremotate deriva dal decreto legge Abruzzo, che consente alle banche residenti nella regione di accedere a finanziamenti fino a due miliardi di euro per erogare, con la garanzia dello stato, mutui a chi deve ricostruire la propria casa.