Monetario, o/n ben sotto 1% nonostante fine mese, rally derivati

venerdì 29 maggio 2009 12:28
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - L'interbancario affronta il fine mese con tassi decisamente sotto il livello di riferimento dell'1% della Banca centrale europea grazie all'abbondanza di liquidità a disposizione.

Le prime scadenze dei tassi sui depositi sono probabilmente avviate a un'ulteriore discesa nei primi giorni di giugno fino al regolamento della nuova operazione settimanale della Bce mercoledì prossimo.

Ieri il fixing Eonia è stato effettuato allo 0,901% e in mattinata il tasso a giorno sul mercato contante lavora attorna a 0,75/80%.

"Penso che oggi resteremo in linea a questi livelli. Da lunedì scenderà ancora. Oggi il fixing potrebbe essere attorno a 0,85%", commenta un tesoriere.

In discesa al fixing mattutino anche i tassi Euribor sulle scadenze a tre e sei mesi e sulla settimana.

Le aste di rifinanziamento a sette giorni e tre mesi regolate in settimana hanno contribuito a riportare la media giornaliera sopra la riserva dovuta e i numeri sono tornati neri arrivando ieri sera a 38,2 miliardi.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

Chiudono la settimana in rally i derivati sui tassi Euribor dopo dati sui prezzi al consumo dell'area euro che hanno mostrato un andamento piatto su anno dell'inflazione in maggio. Da giugno secondo gli economisti i tassi tendenziali dovrebbero diventare negativi. A marzo e aprile la variazione su anno si era mantenuta allo 0,6%.

Alle 12,15 la scadenza a giugno FEIM9 dei derivati sale di 0,015 a 98,795 mentre settembre FEIU9 avanza di 3 centesimi a 98,875. Dicembre FEIZ9 segna +0,045 a 98,770.