UniCredit, liquidità breve garantisce operatività ben oltre 2008

lunedì 29 settembre 2008 19:32
 

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Gli indici di liquidità di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) sono ben sopra i limiti approvati dal cda, laddove non fissati dalle authority, e gli stock di breve garantiscono che la banca può operare ben oltre il 2008 senza ricorso al mercato.

E' quanto si legge in una lettera - pubblicata sul sito intranet in inglese - inviata ai dipendenti della banca dall'ufficio dell'Ad Alessandro Profumo, il cui contenuto è sintetizzato con la frase: "Nonostante le turbolenze dei mercati globali, il gruppo Unicredit è fiducioso nella sua posizione".

"Anche oggi il nostro titolo, così come molti altri titoli bancari europei, ha sofferto la difficile situazione dei mercati e molti rumors hanno avuto un impatto anche su UniCredit", si legge nella lettera di cui Reuters è venuta in possesso.

"Non è nostra abitudine commentare i rumors o entrare nel merito delle speculazioni, ma riteniamo importante dare assicurazioni sulla situazione generale del gruppo", prosegue il documento.

"Gli indici di liquidità del gruppo, sia di breve sia di medio termine, sono di gran lunga sopra i limiti approvati dal cda, quando non fissati dalle authority dei Paesi in cui operiamo", si legge ancora nella lettera.

La disponibilità a breve "è dieci volte sopra i limiti prima menzionati e garantisce liquidità al gruppo ben più a lungo del 2008 senza ulteriore ricorso al mercato", aggiunge.

Inoltre l'attività di funding di medio e lungo termine per il 2008 "è stata già completata e non sono richiesti ulteriori interventi".

"La buona posizione di UniCredit è dimostrata chiaramente dall'eccellente merito di credito del gruppo, anche in confronto con alcuni dei nostri concorrenti", conclude la lettera.