Fantuzzi, anche obbligazionisti danno Ok a patto su rimborso

venerdì 29 agosto 2008 17:33
 

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Oggi a Londra l'assemblea degli obbligazionisti ha approvato la richiesta del gruppo Fantuzzi di un "patto di non petendum" relativo al rimborso dell'ultima rata dell'euro bond (scaduto il 16 luglio scorso) per il tempo necessario all'esecuzione del piano di risanamento del gruppo nei termini che sono stati presentati ai creditori principali.

Lo dice un comunicato di Fantuzzi, precisando che alcuni dettagli dell'accordo emerso dall'assemblea londinese saranno formalizzati nei prossimi giorni.

Fra gli elementi del piano, uno dei più rilevanti è la cessione del comparto industriale a Terex (TEX.N: Quotazione).

Il sì degli obbligazionisti avviene all'indomani dell'accordo con le banche con cui l'azienda opera e relativo al ripristino temporaneo delle linee di credito a breve per il finanziamento della produzione e le garanzie bancarie per i nuovi ordini.