PUNTO 1-Bankitalia,cessione quote per patrimonializzazione-Salza

venerdì 29 maggio 2009 12:13
 

(aggiunge dichiarazioni Salza)

ROMA, 29 maggio (Reuters) - Il presidente del Consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) Enrico Salza è d'accordo con il governatore Mario Draghi sulla necessità di risolvere il problema delle banche private azioniste della Banca d'Italia e dice che ciò potrebbe favorire la patrimonializzazione delle banche private.

Salza, la cui banca è il maggiore azionista di Bankitalia, ha aggiunto che la cessione delle quote da parte delle banche private dovrebbe avvenire ai valori delle rispettive quote indicati da ogni singolo istituto a bilancio: "Nel merito delle modalità di trasferimento e delle valutazioni delle quote dovranno comunque tenere conto delle diverse valorizzazioni adottate dalle banche socie nei propri bilanci", ha detto.

Il presidente del Consiglio di gestione di Intesa ha aggiunto che "una soluzione nelle direzione indicata potrebbe essere ricercata con l'obbiettivo di migliorare la patrimonializzazione complessiva del sistema. Le banche oggi partecipanti al capitale della Banca d'Italia, a fronte della cessione delle quote possedute, potrebbero destinare parte dei proventi così ottenuti alla sottoscrizione di strumenti di capitalizzazione utili ai fini di vigilanza emessi dalle altre banche non titolari di quote".

Salza ha concluso che "qualsiasi tipo di soluzione dovrà essere condivisa dalle banche partecipanti al capitale e strutturata in modo da tutelare pienamente l'autonomia della Banca d'Italia".