Monetario overnight in area 1%, scambi scarsi, calo depositi

giovedì 29 gennaio 2009 15:26
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - Situazione stabile sull'interbancario, dove i volumi sono ancora molto scarsi e i tassi si mantengono ai livelli degli ultimi giorni.

"I movimenti sono molto limitati e sul breve i tassi si mantengono stabili. Neanche lo scavalcamento di fine mese produce particolari tensioni sui tassi grazie alle varie collateralizzazioni che rendono il mercato molto liquido" dice l'operatrice di una tesoreria.

"Ci sono infatti varie aste da parte di diversi istituti centrali che forniscono liquidità al mercato" dice ancora l'operatrice.

L'overnight viaggia a cavallo dell'1% a fronte di un tasso Eonia all'1,209%.

Nei giorni scorsi, la discrepanza fra i tassi e la media Eonia è stata indicata come un segnale della mancanza di fiducia fra banche in quanto istituti disposti a pagare tassi molto più alti per un po' di liquidità distorcendo il valore medio.

"Il rialzo dell'Eonia è comunque attribuibile alla fine del mese" dice ancora la tesoreria.

Resta alto, malgrado mostri un calo, il ricorso ai depositi overnight da parte delle banche della zona euro, che ieri hanno depositato presso la Bce 189,386 miliardi di euro, rispetto ai 200,855 miliardi del giorno precedente.

Sempre nella giornata di ieri il ricorso ai prestiti marginali - pagati il 3% a fronte di un riferimento del 2% - è stato pari a 393 milioni di euro, in netto calo dai 1,469 miliardi dell'altro ieri.

I depositi marginali presso l'istituto di Francoforte vengono remunerati all'1% e il ricorso ad essi indica, secondo i tesorieri, la scarsa fiducia fra le banche commerciali.   Continua...