Banche, scadenza bond non preoccupa, provvista è diversificata

mercoledì 29 ottobre 2008 18:17
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - In mano alle banche esiste più di uno strumento, oltre al mercato dei capitali, per l'approvigionamento di liquidità e per far fronte alla scadenza di obbligazioni nei prossimi mesi. Tornano in auge il ricorso consistente delle obbligazioni rivolte alla clientela e i private placement, e con essi i pronti termine della Bce o, semplicemente, i contributi di depositi in decisa crescita.

Lo dicono fonti degli istituti di credito, secondo cui non ci sarebbe particolare preoccupazione dal lato della raccolta, mentre le banche sono in attesa degli sviluppi e dei dettagli in merito all'ipotizzato sostegno da parte di governo e banca centrale a favore del sistema.

In un mercato dei capitali che risulta ingessato da quasi due mesi, le grandi banche italiane si trovano a dover far fronte a scadenze di loro obbligazioni per un ammontare che la Consob misura a fine anno in 114 miliardi di euro. Cifra che sale a 150 miliardi - secondo le fonti bancarie - guardando anche gli istituti più piccoli.

A ostacolare la normale attività di rifinanziamento - tradizionalmente i bond in scadenza venivano rinnovati con nuove emissioni di pari o maggiore durata - è naturalmente la fase nera del mercato del credito partita con il fallimento Lehman a metà settembre: gli spread sono raddoppiati e in certi casi triplicati, con l'effetto di imporre alle banche costi molto onerosi di approvigionamento.

BANCHE GUARDANO OLTRE IL MERCATO DEI CAPITALI

"Non esiste solo il mercato dei capitali. Anzi, è un mercato abbastanza recente" dice una fonte senior di una grande banca italiana. "Chi è in banca da una generazione sa che ci sono sempre state altre forme di finanziamento. E a quelle tutte le banche stanno tornando".

Storicamente, uno dei canali più frequenti di provvista per la banche "sono le obbligazioni da esse stesse emesse e vendute ai clienti dalla rete degli sportelli: questo è tornato ad essere uno dei canali più utilizzati" dice un'altra fonte.

"In questo si viene incontro a una domanda fortissima e crescente del cliente, in cerca soprattutto di investimenti a breve", prosegue la fonte.   Continua...