Irap,taglio Irap da 2010 se ci sono risorse-Scajola a Riformista

giovedì 29 ottobre 2009 09:06
 

ROMA, 29 ottobre (Reuters) - La riduzione progressiva dell'Irap fino alla sua abolizione resta tra le priorità del governo, che però dovrà prima vagliare lo stato dei conti pubblici per verificare che ci siano le risorse necessarie per iniziare ad avviarla già dal 2010.

Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo Claudio Scajola in un'intervista al riformista, evidenziando come ora che la crisi ha toccato il fondo ci si trovi di fronte a un "nuovo scenario" nel quale si debba cercare di coniugare "l'indispensabile rigore con maggiori stimoli allo sviluppo".

"La riduzione dell'Irap, fino alla sua abolizione, è nel programma di governo ed è dunque un impegno per tutti noi", ha detto Scajola, specificando poi come sia necessario monitorare l'andamento dei conti pubblici, l'effetto di interventi come lo scudo fiscale e la lotta all'evasione, "e alla fine avremo la possibilità di capire se sarà possibile avviare la riduzione dell'Irap dal 2010, magari attraverso la deducibilità del costo del lavoro e degli interessi passivi".

Scajola parla anche del creazione della cabina di regia del governo: "Significa che le responsabilità della politica economica restano al presidente Berlusconi e al ministro Tremonti, ma in uno spirito di maggiore collegialità con i gruppi parlamentari e il partito".

Quanto al piano per il Sud il ministro specifica che sarà il presidente del Consiglio Berlusconi a presentarlo entro l'anno, ricordando che al prossimo Cipe verranno sbolccati ulteriri fondi Fas per oltre 14 miliardi, il disegno di legge che istituisce la Banca per il Mezzogiorno e i bond-sud.