Crisi, Berlusconi: Borse sono ripartite, sono ottimista

mercoledì 29 ottobre 2008 14:26
 

ROMA, 29 ottobre (Reuters) - La crisi sui mercati internazionali non deve far perdere l'ottimismo perché le Borse sono ripartite e l'azione congiunta di Europa, Usa e Paesi orientali ha consentito di evitare "la catastrofe".

Lo ha detto stamani il presidente del Consiglio, Silvio Belrusconi, intervenendo alla Confcommercio.

"Io sono ottimista, le Borse sono ripartite. [...] Bisogna tenere i nervi saldi ed essere ottimisti", ha detto il presidente del Consiglio precisanndo che "è la prima volta che si verifica un'azione così concorde e così rapida da parte dell'Europa, degli Stati Uniti e dell'Oriente e per questo, nonostante tutto, resto ottimista". Certo, ha aggiunto il premier, se "non avessero fatto fallire Lehman Brothers, le cose sarebbero andate diversamente", tuttavia l'azione tempestiva dei governi ha consentito di "evitare la catastrofe".

Berlusconi ha poi detto che "al prossimo vertice del G20 di Washington decideremo provvedimenti e regole perché non capiti più quello che è capitato alle Borse di tutto il mondo".