Scudo fiscale, "non credo criminalità userà strumento" -Tremonti

martedì 29 settembre 2009 13:51
 

ROMA, 29 settembre (Reuters) - Il ministro dell'Economnia Giulio Tremonti non pensa che la criminalità organizzata utilizzerà lo scudo fiscale per il riciclaggio di capitali ottenuti con l'attività criminosa.

"Non credo che la criminalità si servirà di questo strumento, perché o sono già in Italia sbiancati o resteranno all'estero", ha detto Tremonti nel corso del suo intervento a una manifestazione della Guardia di finanza.

"Pensiamo che la casistica maggiore possa essere quella dei patrimoni di pertinenza delle imprese e non di rimpatri di patrimoni familiari. Credo che la motivazione maggiore sia quella di continuare l'attività d'impresa, di non chiudere in un momento in cui la bancabilità per l'impresa è più difficile", ha detto Tremonti, spiegando chi ritiene possa utilizzare maggiormente la sanatoria per la regolarizzazione dei capitali illegalmente esportati, detta scudo fiscale ter, varata dal governo a luglio e ora all'esame del Parlamento.