Bialetti perfeziona 'standstill' con banche su 90% affidamenti

martedì 28 aprile 2009 18:06
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Bialetti (BIA.MI: Quotazione) ha perfezionato un accordo di 'standstill' con le principali banche creditrici che rappresentano il 90% degli affidamenti in essere.

L'accordo prevede, tra le altre cose, l'impegno delle banche fino al 30 aprile 2010 a mantenere operative le linee di credito in essere e non esigere il pagamento delle sole rate capitale in scadenza dei finanziamenti chirografari in essere, spiega una nota.

Entro il 30 giugno di quest'anno Bialetti dovrà, invece, presentare un piano strategico e industriale per il triennio 2009-2011 finalizzato al miglioramento degli standard economici, finanziari e patrimoniali del gruppo.

Entro la scadenza dello 'standstill', inoltre, Bialetti dovrà deliberare un aumento di capitale con l'impegno dell'azionista di controllo, Bialetti Holding, per la quota di propria competenza a sottoscrivere e liberare l'aumento per un importo di 8 milioni di euro.

"I primi segnali circa l'andamento dei primi mesi del 2009 paiono buoni e ci rendono fiduciosi che le azioni già intraprese, unitamente a quelle che saranno effettuate in attuazione del piano industriale che sarà predisposto entro il 30 giugno 2009, produrranno risultati positivi al fine di migliorare gli standard reddituali e finanziari del Gruppo", afferma il presidente Francesco Ranzoni nella nota.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA286f3]