Crisi, dl non cambia Finanziaria, target debito - Berlusconi

venerdì 28 novembre 2008 13:40
 

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il decreto legge varato oggi in Consiglio dei ministri non cambia la Finanziaria 2009 e consente al governo di confermare il target di riduzione del debito pubblico sotto il 100% del Pil entro il 2011.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Cdm.

"Abbiamo fatto un lavoro molto importante e in profondità. Siamo arrivati a fare una cosa buona senza cambiare la Finanziaria e avendo come obiettivo di portare il debito pubblico sotto il 100% del Pil entro il 2011", ha detto Berlusconi riferendosi al decreto.

Il Capo del governo ha aggiunto che l'alto debito pubblico italiano non consente all'Italia di sostenere la posizione di Francia e Germania a favore di uno sforamento dei vincoli di bilancio europei per finanziare misure a sostegno dell'economia.