Crisi, decreto amplia funzioni Cassa depositi e prestiti

venerdì 28 novembre 2008 18:06
 

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il decreto legge con le misure anti crisi ridetermina le funzioni della Cassa depositi e prestiti consentendole di utilizzare la raccolta postale per ogni operazione di interesse pubblico prevista dallo statuto.

In base all'articolo 22 del decreto, l'utilizzo della raccolta postale "è consentito anche per il compimento di ogni altra operazione di interesse pubblico prevista dallo statuto sociale della Cdp spa".

La Cdp, controllata al 70% dal Tesoro e al 30% dalle Fondazioni ex bancarie, finanzia Stato, regioni ed enti locali utilizzando fondi rimborsabili sotto forma di libretti di risparmio postale e di buoni fruttiferi postali.