Btp, buon interesse pur con borse in calo, ben impostate aste

martedì 28 luglio 2009 17:48
 

 MILANO, 28 luglio (Reuters) - Mentre il mercato
obbligazionario in generale continua a sonnecchiare nella calura
estiva tra scambi in un range contenuto, il mercato italiano
vede soprattutto quotazioni in 'denaro'.
 "Tutto quello che è italiano piace" dice un dealer facendo
riferimento anche al fatto che le borse nel pomeriggio hanno
ripiegato, fattore che solitamente, fa allargare il
differenziale di rendimento con i Bund. 
 "Invece lo spread ha tenuto benissimo, anzi, ha rosicchiato
anche un paio di punti da ieri" dice un altro.
 Dopo il collocamento stamane di 13,5 miliardi di titoli a
brevissimo, domani è la volta dei linker. Ma soprattutto i
riflettori sono accesi sull'ultima tornata, quella di venerdì,
in cui sono offerti i titoli a medio lungo per complessivi
7,75-10,25 mld di euro. Tra questi c'è il decennale settembre
2019, che fa da riferimento per il Bund, "richiestissimo già
ora, tanto che è diventato special sul mercato dei repo" osserva
un altro, "segnale che l'asta andrà più che bene".
 Domani la riapertura del BTPei a 15 anni, offerta fino a un
massimo di 1,25 mld, è vista "scivolar via senza problemi" dice
un dealer. "Solo oggi pomeriggio abbiamo visto sul titolo una
lievissima pressione pre-asta: tutto normale, ma dopo una seduta
al rialzo". Stasera il titolo ha chiuso a 100,20, in rialzo di
0,047 punti per un rendimento del 2,341%.
 Stamane le aste su Bot e Ctz hanno visto una buona domanda,
pur su un'offerta non leggera.
 I Bot semetrali sono stati collocati per 10 mld con un
bit-to-cover di 1,44, i Ctz per 3,5 mld con 1,605.
 Il Bot è stato collocato in asta al tasso medio dello
0,594%, nuovo minimo storico, pari a 6 punti base sopra il tasso
interbancario corrispondente. 
 Buon interesse anche per il Ctz, risulato all'asta a un
rendimento, anche in questo caso ai minimi storici, di 1,602%,
pari a 30 punti base sopra il tasso interbancario
corrispondente. 
 Oltre ai titoli italiani oggi sono stati collocati quelli
olandesi per un ammontare spalmato su scadenze 2011, 2012 e 2018
per 1,2 mld di euro. 
 Il differenziale di rendimento tra Btp settembre 2019 e il
Bund luglio 2019 ha sfiorato nel pomeriggio gli 84 pb stringendo
2 pb da ieri sera, e comunque ai minimi da maggio scorso.
 
 ============================= 17,25 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      120,58  (+0,28)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=RR    103,34  (+0,03)      1,418%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   100,05  (+0,31)      4,287%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    97,39  (+1,69)      5,239%
 ======================== SPREAD (PB) =========================
                                        CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     27                   29
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      9                    8
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     86                   86
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    110                  112
 BTP 2/10 ANNI                      286,9                288,6
 BTP 10/30 ANNI                      95,2                103,1
 ==============================================================