Btp misti, curva più ripida e spread 10a su Bund in area 120 pb

venerdì 28 novembre 2008 12:24
 

 MILANO, 28 novembre (Reuters) - Andamento contrastato sul
secondario italiano nelle battute di metà seduta, a riflesso
della nuova correzione delle borse che tende a incentivare gli
acquisti di carta a breve, determinando un nuovo irripidimento
sulla curva dei rendimenti.
 Anche a fronte delle nuove tensioni geopolitiche, i flussi
in uscita dall'azionario sono i caratteristici acquisti rifugio
calamitati da carta 'core' come quella Usa e tedesca, come
rivela la tensione sul differenziale di rendimento tra Italia e
Germania tornato a superare i 120 punti base sul tratto
decennale.
 "Lo storno delle borse e i timori dopo gli ultimi eventi in
India, il tutto sullo sfondo di quella che è ormai certezza di
un'economia in recessione e in un clima di progressivo
raffreddamento dell'inflazione che significa tassi in ulteriore
ribasso" commenta uno strategist.
 "Per lo spread Italia/Germania sono livelli già visti meno
di un mese fa... i Btp restano tendenzialmente illiquidi e in un
mercato tanto sottile bastano pochi ordini a muovere prezzi e
rendimenti" continua.
 Il quadro di fondo resta comunque favorevole al mercato
obbligazionario, Usa in testa, che beneficia della prospettiva
di nuove aggressive riduzioni del costo del denaro da parte
delle banche centrali.
 Se il rendimento del Treasury a dieci anni ha toccato ieri
il minimo del 1958, i tassi dei benchmark tedeschi tripla 'A'
viaggiano oggi sul record negativo degli ultimi tre anni.
 Dal lato macro, la stima flash indica per un novembre un
tasso annuo di inflazione della zona euro a 2,1% dopo il 3,2%
del mese scorso, a fronte di attese per una frenata a 2,3%.
 "In un clima del genere la Bce ha ampio margine di manovra
per un'aggressiva riduzione dei tassi, per quanto continuiamo a
prevedere per la prossima settimana un 'timido' taglio da 50
punti base" scrive una nota appena diffusa dall'ufficio studi
UniCredit Mib.
 "I rischi al ribasso sulla nostra stima di una discesa dei
tassi europei al minimo di 2% aumentano però di giorno in
giorno" aggiunge.
 Quanto ai numeri italiani, le anticipazioni Istat parlano di
un calo di 0,4% su ottobre a livello di indice sia Nic sia
armonizzato, mentre il tasso annuo passa da 3,5% a 2,7% nel caso
del primo e da 3,6% a 2,8% in quello del secondo.
 
====================== QUOTAZIONI 12,00 =======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    121,69   (+0,42) 
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   102,24   (+0,03)     3,124%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT   100,76   (+0,01)     4,450%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    85,80   (-0,09)     4,999%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                          CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      26                 15
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     102                 97
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     122                121
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     126                116
BTP 2/10 ANNI                      132,6              130,6
BTP 10/30 ANNI                      54,9               54,1
=================================================================