November 28, 2008 / 6:01 PM / 9 years ago

SINTESI-Crisi,arriva dl: da bonus famiglie a interventi su mutui

4 IN. DI LETTURA

* Bonus da 2,4 mld per famiglie e pensionati

* Tetto ai tassi su mutui e blocco tariffe

* Per imprese Iva di cassa e riduzione acconti novembre

di Francesca Piscioneri e Giuseppe Fonte

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il governo spera di infondere a cittadini e imprese l'ottimismo che secondo il premier è la vera ricetta per uscire dalla crisi con il decreto varato oggi. In 36 articoli, il governo prevede interventi che vanno dal bonus per le famiglie bisognose, a un tetto del 4% per i mutui, a sgravi fiscali per le imprese.

Opposizione e Cgil sono insoddisfatte - il sindacato di Guglielmo Epifani conferma lo sciopero del 12 dicembre - e anche la Confindustria vuole di più. "Ci aspettiamo che nelle prossime settimane arrivi uno stanziamento di ulteiori fondi a supporto delle imprese", ha commentato la presidente degli industriali, Emma Marcegalia.

Il governo ha quantificato l'intero piano anti crisi in 80 miliardi totali, anche se gran parte dei fondi sono già iscritti a bilancio o sono di provenienza europea. Alle misure varate oggi, infatti, si aggiungono i 16,6 miliardi per le infrastrutture che il Cipe sbloccherà la prossima settimana più 40 miliardi di fondi europei in tre anni per ambiente, ricerca e sviluppo.

Famiglie: Da Bonus a Blocco Tariffe

Il decreto assegna un bonus per complessivi 2,4 miliardi a famiglie con basso reddito, lavoratori, pensionati e disabili erogato attraverso una detrazione fiscale nella busta paga di gennaio 2009. Si va da 200 euro per le famiglie con un reddito inferiore a 15 mila euro fino a un massimo di 1.000 euro per nuclei che hanno più di 5 componenti e 22 mila euro di reddito. Se ci sono disabili il tetto di reddito sale a 35 mila euro.

Tremonti ha sottolineato che il bonus si cumula con la social card e quindi il beneficio a favore di famiglie e pensionati comporta risorse per circa 3 miliardi.

Sempre per le famiglie il decreto prevede che per i mutui in corso il tasso variabile nel 2009 non potrà superare il 4% poiché lo Stato si accollerà l'eventuale eccedenza. Il saggio di base dei nuovi mutui sarà ancorato al tasso di rifinanziamento della Bce.

Viene inoltre previsto un prestito da 5 mila euro a tasso particolarmente agevolato per i nuovi nati.

Il decreto prevede poi una moratoria di 6 mesi per le tariffe autostradali. Tremonti ha confermato che il governo punta a rivedere, in accordo con le concessionarie autostradali, il sistema delle tariffe per vincolarlo agli investimenti e mobilitare così almeno 10 miliardi di euro.

Le tariffe vengono bloccate o ridotte per tutte le forniture abituali (fuorché l'acqua) fino al 31 dicembre 2009. Dal primo gennaio 2009 le famiglie economicamente svantaggiate che hanno diritto alla tariffa elettrica sociale avranno anche diritto alla compensazione della spesa per il metano. In aiuto ai lavoratori pendolari sono bloccati i pedaggi autostradali e le tariffe ferroviarie sulle tratte regionali.

Imprese

Per le imprese il decreto prevede la deducibilità dall'Ires della quota Irap del 10% riferita al costo del lavoro e al costo del denaro; l'abbattimento di 3 punti dell'acconto Irpef e Ires; lo sblocco di 6 miliardi di rimborsi dei crediti d'imposta e il pagamento dell'Iva al momento in cui si incassa e non quando si fa la fattura. La norma sull'Iva "sarà soggetta all'assenso dell'Europa", ha avvisato Tremonti.

Il decreto introduce anche la possibilità di una revisione degli studi di settore per particolari settori tenendo conto della attuale congiuntura economica.

Il governo ha anche introdotto misure a sostegno del lavoro e sulle banche. Per il dettaglio delle misure i clienti Reuters possono fare doppio click su: [nLS431107] e [nL369591]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below