Btp salgono su calo borse,ma spread stabile,abbastanza bene aste

martedì 28 aprile 2009 13:15
 

 MILANO, 28 aprile (Reuters) - Il mercato obbligazionario
vede oggi una seduta al rialzo, condizionata dalla pesantezza
delle borse, a loro volte colpite dai timori per le possibili
conseguenze sull'economia dall'eventuale propagarsi
dell'influenza suina che ha colpito soprattutto il Messico.
 "Si assiste a un po' di fly-to-quality, ma molto più
tranquillo di quanto le borse scendevano a causa per esempio di
problemi di bilancio in qualche banca d'affari internazionale"
dice un dealer.
 A sostegno di ciò c'è anche il fatto che, nel rialzo le
preferenze non sono andate, come accadeva anche nel passato
recente, sui titoli 'core' come il Bund, "ma si sono ben
bilanciati anche sui periferici, segno che il clima di fiducia
non è peggiorato". Infatti lo spread di rendimento tra il Btp
marzo 2019 e il Bund gennaio 2019 si è mantenuto sostanzialmente
poco variato rispetto a ieri tra 114 e 116 pb, un livello per
altro giuduicato "molto buono" dagli operatori, "considerando
che siamo in una settimana d'aste italiane.
 
 ABBASTANZA BENE ASTE LINKER OGGI, MA OCCHI AD ASTE DOMANI
 Il mercato italiano era impegnato oggi nelle aste su due Btp
indicizzati all'inflazione, anche se l'attenzione è soprattutto
per quelle ritenute ben più significative di domani, quando
verrà emesso un nuovo decennale per un ammontare consistente.
 "Le aste di oggi sono andate abbastanza bene, sulla base del
fatto che sono state aggiudicate in linea con il mercato senza
che si verificassero le pressioni che si erano viste nelle
scorse occasioni, e anche perchè la domanda è stata abbastanza
buona, seppur non eccelsa" dice uno specialist.
 Il BTPei 2019 è stato collocato a 98,16, al netto della
commissione, che si confronta con un prezzo di mercato alle ore
12,30 di 98,00, a un rendimento del 2,55%. Sono stati collocati
900 mln su un'offerta fino a 1.000 mln. La break-even-inflation
è pari a 168 punti base, in calo di 5 pb da ieri e di 12 punti
base in una settimana.
 Il BTPei 2023, collocato a 96,62 netto, vede sul secondario
alla stessa ora una quotazione di 96,79. Il rendimento all'asta
è stato di 2,87% e la break-even-inflation di 179 pb, in calo di
4 pb da ieri e di 12 rispetto a una settimana fa. E' stato
collocato per 951 mln su un'offerta fino a 1.000 mln.
 "Le break-even sono sotto pressione per via del calo dei
prezzi delle commodities in generale e del prezzo del petrolio
in particolare" dice un dealer. La break-even è la differenza
tra il rendimento del linker e il titolo nominale sottostante ed
esprime l'aspettive del tasso di inflazione su quella scadenza.
 I dealer dicono che la domanda non abbondantissima di oggi è
anche da mettere in relazione al fatto che "ci troviamo in una
settimana di offerta piuttosto consistente e l'attenzione, oltre
che la liquidità, viene risevata soprattutto per la seduta di
domani" dice un dealer.
 Domani viene offerto il nuovo Btp decennale settembre 2019
per 4-5,5 mld che al momento sul grey market segna un rendimento
di 4,43%, di 15-16 pb sopra l'attuale benchmark.
 Sotto pressione stamane è invece il Btp a tre anni offerto
all'asta domani per 2,5-3,5 mld.
 
=============================== ORE 13,00 ======================
                                  PREZZI  VAR.   RENDIMENTO
 FUTURES BUND GIUGNO FGBLc1       123,21  (+0,43)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,04  (+0,02)     1,841%
 BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   102,08  (-0,19)     4,283%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    98,93  (+0,38)     5,133% 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                        CHIUSURA VENERDÌ
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     20                  16 
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     52                  54 
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    115                 113 
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    123                 122 
 BTP 2/10 ANNI                      244,2               241,4 
 BTP 10/30 ANNI                      85,0                90,0 
 =============================================================