Fiat,situazione difficile, governo intervenga presto-Montezemolo

mercoledì 28 gennaio 2009 17:42
 

ROMA, 28 gennaio (Reuters) - L'incontro di ieri fra i vertici Fiat FIA.MI e il governo sugli aiuti per il settore auto è stato positivo, ma le risposte dell'esecutivo devono essere tempestive perché la situazione è difficile.

Lo ha detto il presidente del Lingotto, Luca Cordero di Montezemolo, aggiungendo di essere soddisfatto per l'interesse mostrato da Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) e Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) per concedere un finanziamento a Fiat.

Ieri "abbiamo avuto un incontro utile e costruttivo che ci ha permesso di presentare cifre e dati sull'intero comparto automobilistico in Italia, Fiat più indotto, che ha un rapporto di 1 a 5 per numero di dipendenti. Abbiamo apprezzato l'attenzione che il governo ha dato su questa situazione molto, molto difficile in Italia", ha detto Montezemolo che è stato a Palazzo Chigi ieri sera con l'Ad Sergio Marchionne e il vicepresidente John Elkann.

"Le prospettive non sono molto rosee. Abbiamo sottolineato che ci devono essere soluzioni chiare e rapide".

Sul finanziamento allo studio di un pool di banche, Montezemolo ha detto che "di cifre non parliamo se non per dire, come ha già fatto Marchionne, che sono lontane dalle indiscrezioni di stampa".

"Ci fa piacere tuttavia di vedere che le due più grandi banche italiane siano vicine alla Fiat in un'ottica di collaborazione per lo sviluppo dell'azienda", ha concluso.

L'ipotesi della quale hanno parlato nei giorni scorsi fonti finanziarie è di una linea di credito di un miliardo circa per Fiat.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Fiat,situazione difficile, governo intervenga presto-Montezemolo | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,983.74
    +0.37%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,789.77
    +0.35%
  • Euronext 100
    940.28
    -0.05%