Cina-Usa, Pechino chiede attenzione a impatto stimolo su dollaro

martedì 28 luglio 2009 16:46
 

WASHINGTON, 28 luglio (Reuters) - Per bocca del vice premier cinese Wang Qishan, in visita a Washington, la Cina esorta gli Stati Uniti a un'attenta gestione delle massicce misure di stimolo varate per contrastare la crisi economico-finanziaria onde equilibrare gli effetti sul dollaro. "Come paese la cui divisa rappresenta una valuta di riserva chiave nel mondo, gli Stati Uniti dovrebbe bilanciare adeguatamente e gestire attentamente l'impatto dell'offerta di dollari sull'economia domestica e l'economia mondiale nel suo complesso", ha detto Wang nel secondo dei due giorni di dialogo strategico-economico.

Da parte sua la Cina, secondo quanto affermato dal vice-premier, si impegna a stimolare la domanda interna per sostenere la crescita, come da tempo chiedono gli Stati Uniti.

I due giorni di colloqui si concluderanno oggi con una conferenza stampa e un comunicato finale.

In giornata, ha spiegato il segretario al Tesoro Usa, Timothy Geithner, si discuterà della riforma di istituzioni finanziarie internazionali come Fmi e Banca Mondiale in cui potenze emergenti come la Cina chiedono maggiore peso.

Geithner ha spiegato che le riforme dovrebbero far sì che le "dinamiche economie emergenti" vengano maggiormente rappresentate.