Derivati, Corte conti avvia indagini su Regione Molise

lunedì 27 ottobre 2008 17:58
 

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - La procura della Corte dei Conti in Molise ha avviato un procedimento per un contratto derivato acceso dalla Regione con Unicredit e Deutsche bank che ha come sottostante un debito di 100 milioni.

Lo riferisce il capogruppo del Pd in regione Michele Petraroia, che ha presentato sulla vicenda un'interrogazione in consiglio.

I contratti derivati complessivamente stipulati dalla Regione sono 3 per un debito complessivo di 263 milioni di euro, riferisce Petraroia.

"La sezione di controllo regionale della Corte dei conti ha deciso di trasmettere tutto il fascicolo alla procura per verificare se ci sono illeciti finanziari", dice il consigliere interpellato da Reuters.

"La sezione di controllo contesta alla Regione aspetti formali e cioè di non aver adottato le delibere per l'accensione dei contratti in sede di consiglio. Inoltre, che non è stata esperita una procedura di evidenza pubblica", spiega Petraroia.

Il consigliere aggiunge che la magistratura contabile aveva chiesto alla Regione di avere la copia autentica dei contratti. Ciò nonostante, nel rispondere la Regione non aveva fatto cenno al terzo contratto con un debito nozionale da 100 milioni.

Un altro punto da chiarire riguarda il fatto che i contratti sono stati stipulati in inglese scegliendo la legislazione inglese e la giurisdizione estera in caso di contenzioso, conclude Petraroia.