Opel, trattative per evitare licenziamenti, diventa indipendente

venerdì 27 febbraio 2009 15:54
 

FRANCOFORTE/BERLINO, 27 febbraio (Reuters) - La ristrutturazione della Opel di General Motors (GM.N: Quotazione) potrebbe costare centinaia di posti di lavoro e forse anche la chiusura di uno o più impianti, ma le trattative in corso stanno tentando di evitare tali ipotesi.

Lo ha detto il presidente di GM in Europa, Carl-Peter Forster, aggiungendo che la divisione tedesca necessita di 3,3 miliardi di liquidità di qui al 2011 e che verrà separata dalla casa madre, diventando unità indipendente.

Il cda della casa automobilistica ha discusso oggi il piano di ristrutturazione che potrebbe aprire la strada ad aiuti dello Stato e si prepara a presentarlo lunedì agli espondenti del governo tedesco.

In particolare, la società vorrebbe la garanzia dello Stato su prestiti per 2,6 miliardi - mentre richiederebbe alla forza lavoro di contribuire con tagli sui costi per 700 milioni di euro. Opel ha già fatto domanda per 1,8 miliardi in aiuti di Stato.