October 27, 2009 / 7:00 PM / 8 years ago

Telcom abbia strategia industriale forte - Romani

2 IN. DI LETTURA

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - Il viceministro allo sviluppo eocnomico Paolo Romani preferisce non entrare nel merito del rinnovo del patto degli azionisti di Telco e del futuro di Telecom Italia (TLIT.MI), evidenziando però come sia importante che Telecom abbia una strategia industriale forte.

"A me basta che Telecom abbia una strategia industriale. Non possiamo entrare nel merito del patto di Telco, è un problema che riguarda Telco", ha detto Romani a margine di un convego".

"Mi auguro che l'ex incumbent sulla cui rete faremo un grosso investimento, abbia una forte strategia industriale", ha aggiunto.

Quanto al debito di Telecom e alle sue strategie, Romani ha risposto, sottolineando come il rapporto tra ebitda e debito sia pari a circa a 3 e non lontano dal 2,5 ottimale, che il problema "non è il debito. Il problema è partecipare a un grande progetto industriale che li veda protagonisti".

E' atteso per domani o dopo l'annuncio di un rinnovo del patto Telco, struttura che detiene il 24,5% di Telecom Italia ed è partecipata col 42,3% da Telefonica (TEF.MC), al 28% da Generali (GASI.MI), col 10,6% di Mediobanca (MDBI.MI) e di Intesa Sanpaolo ISPI.MI e con l'8,4% di Sintonia della famiglia Benetton.

Secondo fonti vicine alla vicenda l'accordo verrà rinnovato con "la stessa struttura azionaria e possibilità di uscita a 12-18 mesi rispetto alla scadenza di 3 anni".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below