Telcom abbia strategia industriale forte - Romani

martedì 27 ottobre 2009 19:57
 

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - Il viceministro allo sviluppo eocnomico Paolo Romani preferisce non entrare nel merito del rinnovo del patto degli azionisti di Telco e del futuro di Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione), evidenziando però come sia importante che Telecom abbia una strategia industriale forte.

"A me basta che Telecom abbia una strategia industriale. Non possiamo entrare nel merito del patto di Telco, è un problema che riguarda Telco", ha detto Romani a margine di un convego".

"Mi auguro che l'ex incumbent sulla cui rete faremo un grosso investimento, abbia una forte strategia industriale", ha aggiunto.

Quanto al debito di Telecom e alle sue strategie, Romani ha risposto, sottolineando come il rapporto tra ebitda e debito sia pari a circa a 3 e non lontano dal 2,5 ottimale, che il problema "non è il debito. Il problema è partecipare a un grande progetto industriale che li veda protagonisti".

E' atteso per domani o dopo l'annuncio di un rinnovo del patto Telco, struttura che detiene il 24,5% di Telecom Italia ed è partecipata col 42,3% da Telefonica (TEF.MC: Quotazione), al 28% da Generali (GASI.MI: Quotazione), col 10,6% di Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) e di Intesa Sanpaolo ISPI.MI e con l'8,4% di Sintonia della famiglia Benetton.

Secondo fonti vicine alla vicenda l'accordo verrà rinnovato con "la stessa struttura azionaria e possibilità di uscita a 12-18 mesi rispetto alla scadenza di 3 anni".

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Telcom abbia strategia industriale forte - Romani | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,479.46
    -0.06%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,272.45
    -0.04%
  • Euronext 100
    935.25
    +0.00%