Treasuries in rialzo su timori febbre suina, ma pesano emissioni

lunedì 27 aprile 2009 11:29
 

LONDRA, 27 aprile (Reuters) - La febbre suina, che dal Messico minaccia di dilagare in altri stati, influenza i titoli di stato sulle piazze europee, spingendo i prezzi al rialzo per la corsa agli investimenti più sicuri.

Ad attirare è anche l'aumento del rendimento del decennale che la settimana scorsa è arrivato al 3%, nonostante preoccupino le emissioni attese in settimana per un ammontare record di titoli a 2, 5 e 7 anni per 101 miliardi di dollari.

"Mi aspetto che il mercato oggi sia leggermente più stabile. Se l'influenza suina avrà un impatto, sarà probabilmente di breve durata, da uno a tre giorni, a meno che la situazione non peggiori", commenta Peter Mueller, strategist di Commerzbank a Francoforte.

Il mercato è in ostaggio di due spinte contrastanti: da una parte le preoccupazioni per l'eccesso di emissioni limitano il rialzo dei prezzi, dall'altro gli acquisti della Federal Reserve mirano a tenere i rendimenti bassi e quindi a far salire il costo di acquisto dei Treasuries.

Intorno alle 11,20 il benchmark decennale US10YT=RR rende 2,944%, con un prezzo in rialzo di 12/32 a 98*11, mentre il due anni US2YT=RR registra un aumento più moderato, con il prezzo che avanza di 2/32 a 99*29 con rendimento 0,920%.